I pesciolini della Senna

  

Il tam-tam è arrivato nella selva … Te lo ricordi Camillian Demetrescu? Se ne è andato nel giorno del Signore … Come posso dimenticare i suoi occhi cerulei Ben, come posso scordare il suo sguardo che cercava il Sole. La sua parola era come un seme fecondo sopra la nostra terra, la sua arte un caleidoscopio meraviglioso da cui scorgere le tinte fosche del nostro tempo. A chi gli chiedeva quale fosse la via, rispondeva che ci troviamo davanti a un bivio e siamo chiamati a una scelta: da una parte c’è l’autostrada che porta al nichilismo, alla cultura del No, dall’altra c’è il sentiero dove cresce l’erba, la cultura del SI, che riconduce a Dio. La prima è veloce e accattivante, ma non porta da nessuna parte e finisce nella cloaca magna della delusione. La seconda è stretta e impervia ma porta lontano, dove tignola e ruggine non consumano. Nel suo ultimo disegno, una scure abbatte un enorme albero con in cima una Croce coronata da dodici stelle. E’ la scure degli operosi boscaioli di Bruxelles, intenti ad eliminare le radici cristiane dell’Europa. Loro non sanno, non possono sapere che nuovi germogli sempre fioriranno dal grande tronco appena amputato. A questi nuovi germogli, a me e a te, Demetrescu ha lasciato in consegna una parabola che suona come un testamento: la leggenda dei pesciolini della Senna. “Il fiume attraversa la città di Parigi da est a ovest. Nelle sue acque vivono due specie di pesci: i pesciolini magri che si danno un gran daffare nuotando controcorrente, verso la luce del sol levante, verso la sorgente, e i pesci grassi, sonnolenti, che si lasciano portare dal fiume verso le tenebre del ponente.” Dice il nostro “Mi rivolgo a coloro che sono consapevoli della deriva del mondo di oggi. Se sentite i colpi della scure che si abbatte senza sosta sul tronco del Grande Albero, neanche voi potete fare a meno di nuotare controcorrente con tutte le vostre forze, verso la sorgente della Verità.”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: