La pazza con la violetta

 

 C’ero anch’io alla Marcia per la Vita. Sono sceso in piazza per guardali in faccia questi stolti di cristiani che osano gridare al mondo che l’aborto è un falso diritto contro la vita più fragile e indifesa. Quando il mio sguardo ha incrociato quello di una suora che fissava un palloncino bianco davanti ai suoi occhi mi sembrava avverata la profezia di Milan Kundera: “Si disse: quando un giorno l’assalto della bruttezza fosse diventato del tutto insostenibile, si sarebbe comprata una violetta, una sola violetta, quello stelo delicato col suo minuscolo fiorellino, sarebbe uscita in strada e tenendolo davanti al viso l’avrebbe fissato spasmodicamente, per vedere solo quello, per vederlo come fosse l’ultima cosa che voleva conservare, per se stessa e per i suoi occhi, di un mondo che aveva ormai smesso di amare. Sarebbe andata così per le strade di Parigi, la gente presto avrebbe cominciato a conoscerla, i bambini l’avrebbero rincorsa, derisa, le avrebbero tirato oggetti addosso e tutta Parigi l’avrebbe chiamata: la pazza con la violetta …”. Grazie a Dio c’è la Chiesa, l’ultima riserva di follia e  bellezza …

1 commento su “La pazza con la violetta”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: